IL SENSO DEL DONO

Il dono è alterità,

spontanea tensione verso l’altro.

Il dono è prestazione totale e totalizzante.

E’ altruismo incondizionato

E’ gratuità intenzionale

Il dono è regalare qualcosa di sé

E’ anonimo ed impersonale

Il dono è legame di anime, è comunità

E’ costruzione di convivenza solidale

E’ il senso delle relazioni umane.

Il dono è attenzione, disponibilità e pazienza

E’ un “secondo sangue”, quello dei valori e delle scelte morali

E’ responsabilità, libertà, fiducia e speranza

E’ atto di fede

E’ sincera restituzione

E’ motivo di gioia e riconoscimento della vita ricevuta.

Il dono è ritorno di felicità

E’ forza che costruisce amicizia e condivisione.

Educare al dono è precipuo compito umano

Esso attua l’idea della reciprocità e

crea un circolo virtuoso:

i doni ricambiano e chiedono di essere ricambiati.

Apre alla logica del dono collettivo

Produce una felicità allargata

Cresce, si moltiplica ed appaga

Promuove la “cura della persona”

Produce una trasformazione interiore di umanesimo,

Sviluppa l’idea del sacrificio che sposa e allevia l’indigenza.

Promuove la vita perché esso stesso è vita

Il dono è riconoscimento del valore assoluto dell’uomo

E ad ogni uomo è affidata la vita dell’altro.

L’altro è un dono

Semplicemente il dono è capacità di amare.

Canosa di Puglia 13/11/2016

STEFANIA